Pages Navigation Menu

Il miglior giradischi

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (17 votes, average: 4.71 out of 5)
Loading...

 

Giradischi – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensione del 2017

 

Chi pensava che il suono analogico sarebbe morto si sbagliava di grosso, e l’ascolto dei vinili è tornato in auge sia presso gli appassionati che hanno conservato le loro collezioni che presso le nuove generazioni. Se appartieni anche tu alla schiera di estimatori, sappi che i nuovi modelli in commercio includono funzioni aggiuntive impensabili ai vecchi tempi, e soprattutto connessioni digitali per rendere il giradischi compatibile con i moderni dispositivi digitali. Se non sei molto informato su queste novità e temi di buttare a mare i tuoi soldi, ti consigliamo di leggere la nostra guida dove troverai una miniera di informazioni utili. Se invece vai di fretta, ti raccomandiamo subito i due prodotti che hanno scalato la nostra classifica: il modello Audio-Technica AT-LP60-USB può essere collegato al computer tramite porta USB per digitalizzare le tracce, mentre il Pioneer PL 990 è adatto anche ai principianti grazie al funzionamento completamente automatico e alla presenza del preamplificatore integrato.

 

 

Prodotti raccomandati

 

 

 

Guida per scegliere il miglior giradischi

 

È vero che i CD dominano il mercato della musica su supporto fisico mentre gli MP3 e altri formati simili sono i protagonisti indiscussi di quello digitale, ma resiste ancora un bel pezzo di appassionati del caro vecchio vinile. Questi amatori e perché no? anche i giovani che non hanno mai sentito il suono del vinile, potrebbero rimanere increduli dalla qualità sonora espressa dal vinile utilizzando però un buon giradischi.

Tocca fare attenzione a scegliere il prodotto giusto che deve presentare determinate caratteristiche per offrire le migliori prestazioni. A tal proposito quello che noi faremo sarà elencare, spiegandoli, gli aspetti a cui è bene prestare attenzione e presentare una classifica dei nostri consigli d’acquisto tra i quali poter fare una comparazione.

A.1 Giradischi

 

Guida all’acquisto

 

Trasmissione

 

Sulla superficie del disco sono presenti microscopici solchi all’interno dei quali si trovano quelle preziose informazioni che lette dalla testina si trasformano in musica. Ora la lotta dei produttori di giradischi è sempre stata quella di ridurre al massimo i rumori e le vibrazioni perché anche la più piccola di queste inficia la qualità della riproduzione.

Da questo punto di vista è molto importante il sistema di trasmissione dal motore al piatto dove viene collocato il disco: più è efficiente e migliore sarà il risultato finale. Perciò per capire quale giradischi comprare, dai sempre un’occhiata al tipo di trasmissione presente; escludendo quello a puleggia ormai scomparso, ne rimangono fondamentalmente due: quello a cinghia e quello diretto. Tra i due il sistema a cinghia è quello più vecchio ma non per questo è il meno efficace, anzi. Si può dire che i migliori apparecchi utilizzino questo sistema perché, pur essendo semplice concettualmente, isola meglio il piatto dalle vibrazioni meccaniche prodotte dal motore.

La trazione diretta prevede invece che piatto e motore siano di fatto un unico sistema e, pur prevedendo una maggiore velocità di rotazione del piatto stesso, ha il problema di una riproduzione deficitaria.

Per un ascolto fedele della musica ci si affida generalmente ai sistemi con trasmissione a cinghia.

 

 

La nostra raccomandazione

 

 

Audio-Technica AT-LP60-USB

 

2Il podio della nostra classifica se lo aggiudica questo bel modello firmato Audio-Technica, marca ben nota tra gli appassionati e in grado di offrire performance soddisfacenti.

Il modello in particolare si presta per un uso non professionale: è un modello entry-level che per il prezzo a cui è proposto è in grado di dare non poche soddisfazioni.

La trazione è a cinghia e il movimento completamente automatico, ideale per chi muove i primi passi nel mondo del vinile e non ha dimestichezza nel rilascio della puntina sul solco.

La possibilità di collegare il piatto al computer tramite porta USB consente di convertire in formato Mp3 la collezione in vinile. Numerosi i sistemi operativi compatibili, tanto Mac che PC, per rendere semplice la connessione e il trasferimento dati.

La resa audio è gradevole, anche se non cristallina, ha un’uscita analogia rca per il collegamento all’amplificatore ma è dotato di interruttore per passare all’uscita phono se si preferisce.

Ricapitoliamo adesso i principali vantaggi e svantaggi del nuovo giradischi Audio-Technica, molto apprezzato dagli appassionati. Rivediamo perché.

 

Pro

Automatico: Si tratta di un modello automatico, questo significa che basta inserire il disco e premere un tasto per far partire la riproduzione e far tornare alla fine il braccio alla posizione di partenza.

USB: La presenza dell’ingresso USB permette di trasformare le tracce nel moderno formato digitale MP3 che non teme l’usura come il caro vecchio vinile.

Qualità/prezzo: È un modello che vanta una discreta resa audio che diventa ottima se si considera il prezzo vantaggioso al quale viene venduto.

Dimensioni: Il giradischi è estremamente compatto, occupa un ingombro davvero ridotto. È disponibile in due colori e nella versione con due altoparlanti.

 

Contro

Materiali: Il piatto in alluminio è stabile ma la scocca in plastica non pare affatto indistruttibile.

Acquistare su Amazon.it - Prezzo: (€149)

 

 

 

Tecnologia

 

Alcuni giradischi di moderna concezione incorporano funzioni che venti o trent’anni fa non erano presenti per il semplice fatto che non erano state ancora inventate. Oggi invece c’è il curioso fenomeno per cui abbiamo a disposizione sul mercato un articolo, come il giradischi, che è un prodotto tradizionale al quale però vengono integrati gli ultimi ritrovati della tecnologia.

Ecco allora che per alcuni utenti la migliore marca di giradischi potrebbe essere rappresentata da quella che consente di avere, per esempio, uno streaming in modalità wireless tramite Bluetooth. Oppure l’appassionato di vinile che ha il lettore CD rovinato e sta pensando all’acquisto di un nuovo dispositivo, potrebbe prendere in considerazione quei modelli di giradischi con lettore CD integrato.

L’esempio forse più indicativo della fusione di vecchio e nuovo è la possibilità di trasformare il vinile in un formato digitale come l’MP3 ma per farlo occorre un ingresso USB che non tutti i giradischi presentano.

 

 

Design

 

A volte i giradischi più venduti non sono tanto quelli più efficienti o tecnologici ma semplicemente quelli che possono vantare il design più affascinante.

Particolarmente ricercati sono quei modelli dallo stile rétro che, collocati in bella vista nel proprio salone, sono in grado da soli di impreziosire tutto l’ambiente diventando un complemento d’arredo tale da far suscitare l’invidia degli ospiti.

Il consumatore potrebbe essere colpito anche dai materiali di costruzione del giradischi: una bella struttura in legno, per esempio, apporta un calore d’altri tempi alla casa che ben si accompagna alla tradizione rappresentata dal giradischi.

Se poi un modello del genere riesce anche a soddisfare le aspettative in termini di prestazioni offerte, potrebbe rappresentare la risposta ideale a quello che si sta cercando.

 

 

I migliori giradischi del 2017

 

 

Pioneer PL 990

 

2.Pioneer PL 990La caratteristica che colpisce immediatamente del giradischi Pioneer è il fatto di essere un apparecchio completamente automatico.

La differenza con uno manuale sta nel fatto che non bisogna sistemare la puntina all’inizio della traccia ma basta invece premere solamente un tasto. Al resto pensa tutto lui, poiché il braccetto parte da solo, si posiziona all’inizio del disco e alla fine torna al suo posto, perciò è ideale per chi sta pensando soprattutto alla comodità d’uso del prodotto.

Ma non è questo certamente l’unico vantaggio che possiamo trovare. Il rapporto qualità/prezzo è un altro beneficio su cui l’utente può contare poiché senza spendere un capitale è possibile acquistare un prodotto solido, ben costruito, dal design curato e dalle ottime prestazioni.

Molti utenti trovano utilissimo il preamplificatore interno di cui il giradischi Pioneer è dotato perché rende possibile il collegamento con il proprio impianto stereo. L’insieme di queste caratteristiche ne fa uno dei più venduti online.

Ecco in breve quali sono le caratteristiche principali del giradischi Pioneer col consueto link dove acquistare questo modello al prezzo migliore.

 

Pro

Automatico: Trattandosi di un modello automatico, tutto quello che bisogna fare per avviarlo è schiacciare un bottone.

Prezzi bassi: Cliccando sul link suggerito è possibile accedere a un’offerta davvero allettante, l’ideale per chi è in cerca del modello più economico.

USB: L’ingresso USB permette di tenere al sicuro le vecchie tracce su vinile trasformandole nel formato digitale MP3.

Preamplificatore: La presenza del preamplificatore interno permette a questo giradischi di essere collegato al proprio impianto stereo.

 

Contro

Testina: La testina non è il punto forte del giradischi Pioneer.

Acquistare su Amazon.it - Prezzo: (€151.46)

 

 

 

 

Majestic TT-34

 

3.Majestic TT-34Costa un po’ di più dei due modelli visti in precedenza ma basta guardarlo questo giradischi per rimanere colpiti dal design spettacolare che può sfoggiare. Difficile trovare una recensione che possa affermare il contrario.

Il suo stile rétro è accompagnato dalla struttura costruita in legno, perfetta per un ambiente rustico o una taverna dove far rivivere, insieme agli amici, il calore dei vecchi LP e passare una serata all’insegna dei tempi andati.

Ma di tradizionale c’è solo l’aspetto estetico perché l’utente può contare anche sui vantaggi offerti dalle nuove tecnologie come la presenza dell’ingresso USB che consente di mettere al sicuro le tracce audio, digitalizzandole.

C’è un’altra caratteristica presente nel giradischi Majestic e che pochi altri prodotti simili possono vantare e cioè l’ingresso per le care e vecchie musicassette che potranno, anche loro, tornare a nuova vita. Si tratta di un dettaglio non di poco conto perché a casa tutti possiamo avere delle musicassette ma non tutti abbiamo ancora uno stereo o un buon lettore funzionante.

Nella nostra guida per scegliere il miglior giradischi non poteva mancare questo Majestic. Riepiloghiamone i principali pro e contro.

 

Pro

Design: Colpisce del giradischi Majestic il design rétro caldo e intimo. La struttura in legno è perfetta per creare la giusta atmosfera in ambienti rustici e taverne.

Musicassette: Molti hanno in casa le care vecchie musicassette ma pochi dispongono ancora di un mangianastri funzionante. Il giradischi Majestic, a differenza di tanti altri, permette di riportarle a nuova vita.

USB: Nonostante l’aspetto d’antan, il giradischi presenta il moderno ingresso USB per digitalizzare le tracce audio.

 

Contro

Audio: La qualità audio non è quella dei modelli top di gamma.

Acquistare su Amazon.it - Prezzo: (€174.8)

 

 

 

 

Sony PS-LX300USB

 

4.Sony PS-LX300USBNon è rétro lo stile del giradischi Sony ma decisamente moderno come moderne sono tutte le funzioni di cui è dotato.

L’ingresso USB, per esempio, come già visto in precedenza è una caratteristica che non manca nei giradischi di qualità più recenti. Grazie anche al programma incluso, l’utente potrà quindi digitalizzare in maniera facile e veloce tutte le tracce dei suoi vecchi album, salvandole dall’assalto del tempo.

È un giradischi con sistema di trasmissione a cinghia; permette inoltre la riproduzione degli LP a 33 e a 45 giri così da riportare in vita tutti gli album dimenticati a casa.

Si tratta di un giradischi che non è di tipo professionale ma offre comunque discrete prestazioni e chi, oltre a queste, confronta prezzi e fa comparazioni, si sarà accorto di un altro vantaggio del giradischi Sony e cioè il suo basso costo, ideale se non si vuole spendere molto per un prodotto del genere.

Facciamo adesso un breve riepilogo delle principali caratteristiche del giradischi Sony che puoi trovare a un prezzo imbattibile cliccando sul link in basso.

 

Pro

Prezzo: Il prezzo accessibile a tutte le tasche ha determinato il successo di vendite di questo modello entry level.

Moderno: Sia il design che le funzioni sono moderne. Il giradischi è automatico e permette di salvare le tracce trasformandole in formato MP3 grazie all’ingresso USB presente.

Preamplificatore: Compatto, leggero, ha il preamplificatore integrato che permette di collegarlo a un normale amplificatore.

 

Contro

Materiali: Come spesso accade per modelli di fascia bassa, i materiali utilizzati per la costruzione lasciano a desiderare.

Istruzioni: Come si evince da diversi pareri degli utenti, il manuale di istruzioni non è di grande aiuto.

Clicca qui per vedere il prezzo di questo modello

 

 

 

 

Philips OTT2000/12

 

5.Philips OTT2000-12Se sei ancora indeciso su come scegliere un buon giradischi, dai un’occhiata all’ultimo prodotto che consigliamo nella nostra guida. Si tratta di un articolo che ha molte frecce al suo arco per attirare l’attenzione del potenziale acquirente.

Il suo bel design rétro, per esempio, potrebbe suscitare l’attenzione dei nostalgici degli anni ’80 e diventare un pezzo distintivo del proprio arredamento.

Un altro beneficio per l’utente è la ricchezza di tecnologia di cui il giradischi Philips è dotato: connettività Bluetooth, audio in, ingresso USB, lettore MP3-CD.

Insomma, ci sono tutti i presupposti per abbinare il suono caldo di un vecchio vinile a tutte le funzioni che offre la moderna tecnologia.

Infine l’ultimo vantaggio che vale la pena sottolineare è il prezzo di questo apparecchio, decisamente accessibile e adatto a tutte le tasche.

Diamo adesso un’occhiata ai pro e contro del bel giradischi Philips, molto gradito agli appassionati.

 

Pro

Multifunzione: Si tratta di un giradischi versatile perché è dotato di lettore CD capace di riprodurre anche i dischi riscrivibili.

Tecnologia: In un modello del genere non può mancare l’ingresso USB. È inoltre presente il supporto alla tecnologia Bluetooth per riprodurre la musica dal proprio dispositivo mobile in wireless.

 

Contro

RDS: La radio non ha la funzione RDS per visualizzare il nome della stazione.

Suono: La qualità del suono non ha soddisfatto tutti.

Clicca qui per vedere il prezzo di questo modello

 

 

 

ION Audio Vinyl Journey Red

 

Ci sono almeno tre elementi che spiegano il successo di vendite del giradischi ION Audio: il primo è il prezzo imbattibile, ideale per chi cerca prima di tutto il risparmio.

Il secondo è il design: si tratta di un giradischi vintage in stile anni ’50 con casse integrate, molto gradevole da tenere in casa per gli appassionati del genere.

Il terzo è la particolare struttura a forma di valigetta che rende questo modello portatile: basta chiudere il coperchio per portarlo in giro come una normale valigetta. Si può quindi organizzare una serata vintage a casa degli amici e ricordare i vecchi tempi. Il modello è leggero e poco ingombrante.

Il giradischi funziona anche con le batterie (non incluse) per cui può essere utilizzato anche lontano dalle prese di corrente.

Ecco in breve le caratteristiche principali del giradischi appena analizzato.

 

Pro

Prezzo: Per chi è in cerca del massimo risparmio, potrebbe essere questo il modello più adatto.

Portatile: Colpisce la struttura a forma di valigetta anni ’50 che, una volta richiusa, permette di portare comodamente con sé il giradischi ovunque per utilizzarlo sempre, anche lontano da prese di corrente.

 

Contro

Materiali: Anche in questo caso i materiali di costruzione utilizzati non sono certo il top di gamma.

Avvio automatico: Il giradischi si spegne da solo quando termina il disco ma non ha l’avvio automatico.

Acquistare su Amazon.it - Prezzo: (€49.99)

 

 

 

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

Akai ATT05U

 

1.Akai ATT05UIl giradischi Akai possiede tutto ciò che un appassionato di vinile può aspettarsi da un prodotto del genere, a cominciare dal vantaggioso rapporto qualità prezzo. Spendendo una cifra non eccessiva il consumatore può portarsi a casa un giradischi con trasmissione a cinghia, dotato di tutte le più moderne tecnologie come il pitch control. Il beneficio è quello di poterlo usare non solo in casa con grande profitto ma anche a livello professionale se si è DJ.

Il giradischi è dotato di ingresso USB che rende possibile il collegamento col computer: il vantaggio è quello di poter digitalizzare tutti i propri vecchi album, forse dimenticati e polverosi, restituendogli una nuova vita, magari facendoli ascoltare ai figli e comunque assicurandosi una collezione per il futuro che non teme l’aggressione del tempo e dell’usura.

È quindi un prodotto di grande qualità a un prezzo conveniente; in sintesi, per noi rappresenta il miglior giradischi del 2017.

 

Cookies: Su questo sito possono essere presenti cookies tecnici di terze parti che permettono di fare analisi di tipo statistico su visite e comportamento dell'utenza, in particolare si tratta di cookies gestiti da Amazon e Google con il servizio Google Analytics.